Un luogo di incontro,di confronto,di dialogo,di ascolto,di denuncia,per ristabilire la normalità ed il rispetto delle idee politiche e religiose

martedì 25 ottobre 2016

Google:Goro ...3828 abitanti razzisti della provincia di Ferrara....

Goro
Comune italiano
Goro è un comune italiano di 3.828 abitanti razzisti della provincia di Ferrara in Emilia-Romagna. Fa parte dell'Unione Delta del Po. Wikipedia
Altitudine1 m
Area31,4 km²
Meteo14 °C, vento N a 3 km/h, umidità 96%
Ora localemartedì 20:49
Da una semplice ricerca in Google il paesino denominato Goro è così descritto...3.828 abitanti razzisti della provincia di Ferrara.....
Paesino retto da un Sindaco dal cognome (indegnamente) Viviani che avrà fatto  rivoltare nella tomba il grande poeta, eletto con una lista civica ma di grande osservanza leghista avendo applicato alla lettera l'editto di quel raggruppamento (indegnamente)  etichettato come politico, che è la Lega.
I fatti sono ormai ben conosciuti, respingimento di 11 donne e 8 bambini.
Provo pena e voltastomaco per quei quattro giovanotti dai giubbotti firmati dietro a quattro assi di legno chiamate barricate .
Un solo augurio, che possano provare un giorno le stesse umiliazioni e che i loro figli fino alla quarta generazione possano incontrare belve dalle sembianze umane travestiti con eleganti giubbotti e scarpe alla moda , che creino loro steccati vergognosi degni di un popolo incivile e troglodita.



A questi baldanzosi giovanotti dalla testa utile soltanto a dividere le orecchie, altri giovani con una testa ed un cuore hanno accolto così i rifugiati.

7 commenti:

  1. Antonio,tu sai come la penso su quei "vespasiani",in italiano,dei leghisti ;nella ns lingua,invece,il vocabolo corrispondente è ancora più appropriato nei riguardi dei suddetti.Stabilito questo,quello in fotografia è un bel ed umano striscione che testimonia lo spirito secolare d'accoglienza dei napoletani.Da noi è passata gente di tutte le razze che ha lasciato " 'o buono e 'o malamente",forse per questo siamo fatalisti ma con i quali,per quanto ne sò,non ci sono mai stati conflitti di razza o religione.Però a tirare la corda,la si può far spezzare.Con il concetto e sentimento dello striscione,sono d'accordo pure io e te lo dice uno,come tu ben sai, che è stato emigrante al nord per lavoro(sempre la stessa storia da 150 anni a questa parte) con tutte le problematiche del caso compreso il pregiudizio offensivo,perchè buona parte-così non generalizzo- di loro lo dicono in senso offensivo, di essere un terrone.C'è differenza nel dire scherzosamente polentone con il dire terrone.Sgombrato il campo anche da questo punto di vista e superando la giusta e umana retorica buonista,bisogna fare 'o cunt' con la realtà.Sorvolando sui problemi,successivi, della "loro"integrazione-che deve essere favorita dallo stato anche con leggi chiare che tutt'ora non abbiamo......c' simm' fatt' chiover' 'ncuoll'- che come vediamo dalle cronache anche europee,prima o poi porteranno a scontri visto l'esodo biblico che si prospetta ed il desiderio di mantenere le usanze;mi pongo alcune domande.Limitatamente a quei poveri sfortunati( chi vuole ciò ? ) sbarcati a Napoli,dove saranno sistemati? Chi li vorrà sotto casa o dentro casa? Al di là del giusto e condivisibile ,da parte mia, gesto umanitario del Sindaco,poichè contano i fatti più delle parole.....lui ...ne ospiterà qualcuno ? Non credo,altresì, che i cittadini più abbienti e benestanti di Napoli,li vogliono intorno.Suggerirei d'ospitarli a Scampia.Quì è una società accogliente e multietnica.Ci sono tante brave persone che si spendono per il bene del quartiere ma ci sono anche ,alle rotonde, decine di nord-africani in attesa di essere sfruttati;ci sono abusivi di tutti i generi compresi i venditori di sigarette di contrabbando;si vede di tanto in tanto qualche indiano/a di passaggio;ci sono i ns fratelli rom che godono dell'impunità(qualcuno buono di sicuro c'è) come i cinesi che aprono decine di negozi(ma come fanno ? e la Finanza dove stà ?)e che sono avulsi dall'integrazione . Giusto per non passare da razzista,c'è tutt'ora una parte minoritaria di residenti che non fà onore al quartiere conosciuto dappertutto,anche grazie ai media nazionali,solo per aspetti negativi.Anche da un punto di vista ambientale starebbero bene difatti ci sono pochi bus ; le strade come la stazione della metro più bella del mondo,Piscinola,s'allagano ; le scuole sono fatiscenti ;la sanità è quella che è ;c'è il carcere ma sembra,però, che il pur civile impianto di compostaggio non si faccia più.Però non è mai detto,tanto starebbe a Scampia.Amico mio,a te che sei più acuto di me,non sfuggirà il tono sarcastico ma la realtà questa è.L'altra domanda che mi ponevo è : ma siamo sicuri che questi ns fratelli sfortunati vogliono Napoli come loro casa? Se alla lunga,e forse noiosa, premessa che ho fatto ci aggiungiamo che giornalmente nella ns amata città scende in campo un esercito di una decina di migliaia di persone o forse più ,data la povertà crescente ,che hanno come obiettivo di tenerla sotto scacco con comportamenti che la offendono e la fanno denigrare ; forse è meglio che se la squaglino.

    RispondiElimina
  2. In questo mio "sproloquio" ho dimenticato di dire che beneficerebbero di aria buona grazie a quella salubre della "Terra dei fuochi" e che potrebbero beneficiare,scusa la ripetizione,del momento favorevole per chiedere tramite i CAF (c'è la fila )la riscossione dei vari bonus di mancia elettoralistica e clientelare.Non è bieco cinismo o insensibilità , è la realtà;loro ,paradossalmente, insieme alla pletora di indigenti richiedenti (parte di quest'ultimi,magari, con telefonino-parabola e "bolletta" in tasca)usufruirebbero-vivaddio- di una giusta e sociale agevolazione.Agevolazioni in genere che io non ho perchè sono un tutelato,colpa grave verso i giovani che per "colpa"mia non trovano lavoro, in quanto ho la pensione.Mi pago tutto e non ho diritto a niente a differenza di quei gran signori che potranno usufruire dello scudo fiscale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 'O sazio nun crer' 'o riuno Il sazio non crede a chi è digiuno.
      E'una vecchia massima che ho sempre sentito sin da piccolo.
      Come amo fare, mi piace stare al tema. Il tema dell'articolo è il respingimento di alcune donne e bambini, tra le donne ho dimenticato di dire ,una incinta.
      E questa si chiama al mio paese : porcata!
      Passiamo alle tue altre giuste considerazioni.
      A me sembra che tutti noi, nessuno escluso, facciamo finta di non voler capire cosa accade in questo mondo. Un mondo, in una parte di esso, noi, noi tutti, nessuno escluso, siamo colpevoli di omicidio continuato ed aggravato per rifornimento di armi , e bombe in quantità sui civili , insomma attuiamo quella frase idiota che spesso sento anche da persone di media e buona istruzione : aiutiamoli a casa loro, sì li aiutiamo eccome!
      Fenomeno prevedibile, gente che scappa da quei macelli , proprio quella gente che ci da tanto fastidio.
      A Napoli, caro Bruno, e figurati un po'...anche con i complimenti del Ministro Alfano....sono venuti oltre quattrocento rifugiati ospitati in strutture pubbliche e convenzionate e 98 bambini portati no a Scampia ma nel centro di Marechiaro, che conosco molto bene compreso l'organizzazione eccezionale dei padri Dheoniani- LTM Laici per il Terzo Mondo.
      E' bastato l'appello del Sindaco che il centro di Marechiaro ha dovuto fermare le donazioni tanto eano i generi alimentari, vestiario e medicine, medici,psicologi.etc.
      Una mobilitazione prevedibile perchè Napoli è anche questo, soprattutto questo.
      Napoli come giustamente hai osservato, da sempre è terra di accoglienza,di razze diverse e mai che io ricordi ha dovuto registrare fenomeni come quello di Goro.
      Dovremmo smetterla di far finta di non capire quello che sta succedendo e Papa Francesco lo ha ripetuto più volte che è in atto una terza guerra mondiale e come in tutte le guerre la solidarietà deve vincere sull'odio.
      Se poi vogliamo spostare la nostra attenzione fuori del tema dell'articolo diiamo pure che il fenomeno migratorio ha necessità di regole che vanno rispettate ma se le regole non pretendiamo che le rispettino i nostri come saremmo in grado di chiederlo agli altri?
      Devo dirti che in questi giorni mi sono sentito orgoglioso di questa città e della sua Amministrazione.

      Elimina
    2. Ti ringrazio per la risposta ed è sempre un piacere dialogare con te.Giusto per completare il bel quadro di questa nazione in cui questi nostri poveri fratelli arrivano che è sempre meglio di dove provengono ;l'edizione delle 13,30 del tg1 ha parlato della porcata di Goro e non dell'accoglienza di Napoli ma di contro,come prassi della strategia nazionale anti Napoli,ha riferito dell'omicidio d'Agerola. Come vedi ancora una volta all'insegna di Fratelli d'Italia.Certo che 'o sazio nun crer' 'o riuno e che nonostante stiamo al fallimento,noi stiamo meglio di quei poveretti ma tenendo conto dell'esodo biblico che si protarrà per anni e degli sconvolgimenti climatici procurati dai paesi ricchi ; potremmo rimanere diun' pure noi.Questo non lo dico io,povero meschino,ma autorevoli studiosi. E' vero che siamo ,in fondo,tutti colpevoli ma più di un qualcuno capisce cosa accade.I motivi sono economici e riguardano le materie prime,le fonti d'energia e l'acqua lo sarà ancora di più in futuro.Ma chi ci stà dietro tutto ciò ? non ci vuole mica 'a zingara p' 'nduvinà. C'è la massoneria capitalistica,finanziaria,economica,politica,militare,religiosa e mafiosa che poi è la stessa cosa.Però non dobbiamo neanche far finta che il problema dei profughi non esiste con tutte le complicazioni che esso porta.Lo vediamo con gli Stati Uniti,la Francia e prossimamente con l'Inghilterra per la brexit. Alla considerazione di Papa Francesco si sono uniti Clinton e Trump e chissà quali voci circolano nelle cancellerie.Che Dio ce ne scampi ma mi piacerebbe sapere cosa stanno preparando i militari che non dicono.E'umano e chiaro essere orgogliosi,in relazione all'ultima accoglienza,di questa città e della sua attuale AMMINISTRAZIONE ma,sinceramente,preferirei esserne ancor prima orgoglioso per la risoluzione dei suddetti problemi che fanno parte del problema dell'accoglienza e della dignità della ns amata città.P.S.- Buona notizia,Renzi è venuto in Prefettura a Napoli a portare un bel pò di soldi(c'entra il referendum ? So' malpensante....eh ! )di cui parecchie per le periferie,Scampia compresa.Scampia diventerrà meglio di Lugano,niente niente che dovremo erigere le barricate pure quì per fermare l'esodo dei migranti compresi i ns concittadini degli altri quartieri?

      Elimina
  3. Carlo Fedele
    Io non auguro il male a costoro ma se verrebbe sarei troppo occupato fosse solo per parlarne.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questi casi sono molto, molto, molto cattivo

      Elimina
  4. Gabriella Maresca
    Ci vuole un coraggio cattivo a fare quello che hanno fatto

    RispondiElimina